Seguici su Facebook Clicca qui

Entra nel sito Clicca qui

Master in marketing e comunicazione

Master in marketing e comunicazione con stage retribuito, per il tuo buono sconto: buono sconto master in marketing e comunicazione

Per maggiori info entra diretta sul sito del master: MASTER IN MARKETING E COMUNICAZIONE

master marketing

master marketing
master in marketing e comunicazione, stage retribuito

google...

lunedì 2 luglio 2012

Si può prescindere da Facebook? Le nicchie dei nuovi social network



facebook-integrazione 


Dopo anni di assestamenti, il mondo dei social network sembra aver trovato una certa stabilitàTwitter si è impossessato del real time, Linkedin è il leader indiscusso del recruiting, e Facebook? Beh Facebook è la piattaforma dove ogni azione social prende vita. Un vantaggio praticamente incolmabile su tutti i presunti competitor, dato anche dall’apporto determinante dell’ecosistema delle app. All’apparenza sembrerebbe non esserci più spazio per nuovi social network, ma non è così.
Sicuramente non c’è più spazio per i social network generalisti che tentano di detronizzare il colosso di Mark Zuckerberg. Così come avvenne già per Google qualche anno fa, Facebook ha raggiunto un livello di sviluppo e di crescita assolutamente impressionante che rende inattaccabile il suo fortino da chiunque voglia sfidarlo.
A guardare bene la tendenza che si sta delineando – confermata da una ricerca eMarketer di qualche tempo fa – sembra che lo spazio per i nuovi social network si trovi nelle nicchie, a patto che ci sia un’esperienza utente incisiva e ricercata.

Pinterest e gli altri

In questo senso l’imponente affermazione di Pinterest, da qualche mese sotto le luci della ribalta anche in Italia, rappresenta molto più di un hype. E’ un vero e proprio fenomeno che ha trovato il suo pubblico ideale negli appassionati – soprattutto donne – di design e moda. E’ il social network del momento e lo dimostra il grafico qui sotto, con una crescita spaventosa tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012. Crescita che a dire il vero si è comprensibilmente appiattita nelle ultime settimana, come era auspicabile del resto.

Molto meglio di Pinterest ha fatto, a mio avviso, Spotify (non ancora disponibile in Italia). Il quale pur non partendo da un’idea originalissima – basti pensare a Last.fm o Grooveshark, per citarne un paio – è riuscito a diventare in breve tempo il “Facebook” della musica anche grazie al progressivo rilascio di API che consentono di interagire con la piattaforma.
Questa opportunità ha consentito, a soggetti terzi, lo sviluppo delle Spotify Apps, perfette per aumentare la user experience: dall’app che trasforma Spotify in un karaoke, a quella che presenta le top ten secondo il Rolling Stones Magazine, fino all’app dedicata alla scoperta degli artisti emergenti.

Nel mondo della fotografia – e qui sento che i fotoamatori avranno un brivido – il big player è sicuramente Instagram, recentemente acquisito da Facebook per la cifra record di 1 miliardo di dollari. Sulla stessa onda, anche se con una tendenza meno orientata al mobile, si sta affermando anche 500px. Anche in questo caso senza l’interdipendenza marcata con Facebook e Twitter, non si sarebbe raggiunta una massa critica di utenti piuttosto significativa.
Entrambi sembrano aver fatto cadere nel dimenticatoio il caro vecchio Flickr, punto di riferimento per la fotografia fino a qualche tempo fa, ma colpevole di non essere riuscito ad innovarsi sfruttando appieno le possibilità offerte dai Social network generalisti.

Come sviluppare un nuovo Social network?

Il segreto per chiunque voglia ideare o sviluppare la Next Big Thing del web, sta nello scovare e indagare una nicchia di interessi, una community naturale già esistente, un argomento specifico, un’etnia o un’identità culturale. Più in generale un qualsiasi ambito per il quale il solo Facebook non possa bastare, e svilupparne l’idea senza abbandonare mai l’assunto base: dall’integrazione con Facebook non si può prescindere.
Con l’aggiunta di un pizzico di costanza e tanti investimenti ;)

articolo scritto da: Enzo Santagata 


fonte:
http://www.socialmediamarketing.it/si-puo-prescindere-da-facebook-le-nicchie-dei-nuovi-social-network/

Nessun commento:

Posta un commento

Seo

Marketing

Web Marketing

Altro